lunedì 3 luglio 2017

Segnalazione #21: Angelion di M. J. Balzaretti

Ciao gente!
Oggi sono qui per proporvi un altro titolo edito da Catnip, una casa editrice che vi avevo già nominato in questa recensione di Orme fantastiche. Vediamo subito questa nuova uscita:

La copertina
è un'opera originale
dell'illustratrice Lucrezia Galliero
Titolo:
Angelion
Autore: Matteo Jacopo Balzaretti
Casa editrice: Catnip
Data di pubblicazione: 20 Giugno 2017
Genere: Fantasy
Prezzo: €4,29 ebook
Link; Link Amazon; Link Kobo
Trama: Un’antica profezia narra dell’arrivo di dieci mostri invincibili che, a distanza di anni l’uno dall'altro, porteranno morte e distruzione in tutto il mondo al loro passaggio. L’unico modo per sconfiggerli è cercare gli Angelion, creature che racchiudono in loro la chiave per liberare il mondo da questo flagello.
Joy, giovane cacciatore di mostri, riceve l’incarico di scortare Ginevra, l’ultimo Angelion, verso il tempio di Rosea. Durante il loro viaggio, colmo di avventure, pericoli, nuovi compagni e scoperte, la brama di denaro di Joy maturerà in una ricerca di risposte.
Che cos’è davvero un Angelion?
E cosa si cela veramente dietro il secolare potere della Società delle Dieci Colonne, che ha da sempre il merito di aver liberato il mondo da quei temibili mostri?

Mi sembra che questa trama lasci intravedere un world building piuttosto originale, che ne dite? Che cos'è un Angelion? Beh, potrebbe essere interessante scoprirlo!

Voi avete letto questo libro?
Fatemelo sapere!
A presto :*
 

venerdì 30 giugno 2017

Monthly Recap #22: Giugno 2017

Buongiorno a tutti gente!
Come sta andando la vostra estate? Siete già in ferie? Io da un bel po' di giorno mi sto godendo il dolce far nulla, eccetto per le lezioni di scuola guida *-*
Questo mese ho saltato le weekly recap perché nonostante ci sia molto affezionata avevo pensato di non postare più quella rubrica e lasciare questa. Sotto quest'aspetto vorrei un po' modificare il blog, vedremo!
Per il momento ecco qui le mie letture di Giugno:



Letture concluse:



All'inizio del mese, visto che ho ripreso la saga Raven Boys, ho letto Blue Lily, Lily Blue di Maggie Stiefvater, è stata una lettura molto molto piacevole, avevo dimenticato l'effetto che mi fa la Stiefvater! Non vedo l'ora che mi arrivi l'ultimo libro della saga sperando che non serbi brutte sorprese *-*
Poi ho letto Everything, everything di Nicola Yoon, che a quanto ho scoperto è già stato tradotto in italiano. L'ho assolutamente adorato, sinceramente non mi aspettavo avrebbe inciso così tanto nelle mie giornate e invece sì. Sicuramente una delle migliori letture dell'anno, ne ho abbozzato una recensione che pubblicherò al più presto.
Infine, in occasione del ventennale della pubblicazione del primo volume della saga della Rowling, ho riletto Harry Potter e i doni della morte. Rileggerlo a distanza di anni è stato emozionante, sono sempre stata una fan della saga ma non ne sono mai stata ossessionata più di tanto come altri che conosco (Ehm Anna?) però dopo questa rilettura ho ricordato la magnificenza di questo mondo e penso che adesso il mio livello di adorazione potrebbe peggiorare, ops.

Obiettivi Challenge raggiunti:
Un audiolibro --> Blue Lily, Lily Blue di Maggie Stiefvater

TBR Luglio:



Allora allora sicuramente finirò Le due città di Charles Dickens che mi sta proprio piacendo, soprattutto perché è ambientato in un periodo storico che ho studiato da poco e quindi mi sta facendo realizzare meglio cose che avevo studiato un po' in "astratto" diciamo.
Poi non so bene cos'altro leggerò, con molta probabilità sia The Raven King di Maggie Stiefvater che Illuminae di Amie Kaufman e Jay Kristoff ma nei prossimi giorni potrei decidere di cambiare la TBR perché nonostante la curiosità per questi due libri ho voglia anche di qualche contempory... come sempre c'è solo l'imbarazzo della scelta!!

E per Giugno è tutto! Queste ultime settimane sono davvero volate, stento a credere che il mese sia già terminato D: Raccontatemi un po' delle vostre letture!

venerdì 23 giugno 2017

Book Tag #13: Mid-Year Book Freak Out 2017

Buongiorno gente!
Dal momento che siamo più o meno a metà 2017 (in realtà la metà esatta sarebbe il 2 Luglio alle 12:00 ma non siete così pignoli, vero?) ho deciso di scrivere questo post per vedere come me la sto cavando fin ora in ambito libresco, let's get started!

Cominciamo subito dalla domanda più difficile: Qual è il miglior libro che hai letto finora?
Per mia fortuna sono soddisfatta di quasi tutti i libri che ho letto e ne ho già tre che probabilmente faranno parte della top 5 dei libri migliori dell'anno. Per questo è un po' difficile sceglierne uno solo ma alla fine vado con Il rumore dei tuoi passi di Valentina D'Urbano, rispetto agli altri due è quello che mi ha emozionata di più. Ne avevo abbandonato la lettura diversi anni fa perché è un libro molto "forte" e scritto in modo crudo ma, sempre per lo stesso motivo (capitemi), è anche uno dei miei libri preferiti adesso che sono riuscita a leggerlo tutto.


Qual è il miglior sequel che ho letto finora? 
Anche qui sono un po' indecisa ma alla fine scelgo Blue Lily, Lily Blue di Maggie Stiefvater perché i libri di questa saga sono un puzzle molto originale e mi stupiscono ogni singola volta. Non vedo l'ora di leggere il gran finale, sperando non mi deluda. Se non lo avete ancora fatto vi consiglio di dare una possibilità a questa saga, io la trovo molto particolare.

Una nuova uscita che non hai ancora letto ma che vuoi leggere:
In questo caso sceglierò Flame in the mist di Renée Ahdieh che vorrei leggere perché ho adorato La moglie del califfo e il suo sequel quindi sono curiosa di leggere questo nuovo libro dell'autrice. In realtà ho sentito dire che molti ne sono rimasti delusi perciò cercherò di abbassare le mie aspettative. Si tratta di una sorta di rivisitazione di Mulan o comunque ha una trama che la ricorda un pochino, solo che io non ho mai visto Mulan, non uccidetemi per favore ahahah

La nuova uscita più attesa della seconda metà dell'anno:
Ci sono molti libri che tengo d'occhio anche se la maggior parte sono sequel di saghe che non ho ancora iniziato o delle quali ho letto solo il primo libro. Vada per Warcross di Marie Lu allora (non
me ne voglia Silvera voglio anche leggere disperatamente uno dei suoi nuovi libri). Non ricordo bene la trama ad essere sincera ma l'ha scritto Marie Lu e tanto basta! Avevo adorato la trilogia Legend e mi dispiace di non aver ancora letto the Young Elites ma vorrei rifarmi con questa nuova uscita fantascientifica.

La più grande delusione finora:
Mmm mi sa che qui devo dire Così parlò Zarathustra di Nietzsche perché al momento è l'unico libro che non sono riuscita a finire. Forse non è il periodo adatto o forse sono troppo stupida per capire l'autore ma leggere fino a pagina 100 è stato davvero difficile, ci riproverò più avanti, magari dopo averlo studiato a scuola.

La sorpresa più grande:
Questa volta senza dubbi L'estate dei segreti perduti di E. Lockhart. Non sarà stata la migliore lettura dell'anno ma di sicuro mi ha stupita: l'ho cominciato senza saperne molto, pensando fosse un libro leggero su una famiglia ricca che possiede un'isola e invece è stato un libro misterioso e molto intrigante, in particolar modo non mi aspettavo completamente quel finale. Shock.

Il nuovo autore preferito (debuttante o nuovo per te):
Beh, ho letto molti autori per la prima volta e mi sono piaciuti tutti. Non posso dire di aver un nuovo autore preferito perché prima dovrei leggere qualche altro libro e farmi un'idea migliore. Per ora posso solo dire che voglio assolutamente provare a leggere altri libri di Nicola Yoon, Murakami e Becky Albertalli perché il loro stile, seppure siano tutti e tre moooolto diversi, mi è piaciuto tantissimo. Invece per quanto riguarda autori italiani ho letto per la prima volta sia Baricco che D'Avenia e sono sicuramente curiosa di leggere loro romanzi visto che ho provato solo saggi. Magari consigliatemi da dove iniziare! Scusate per la risposta un po' vaga 😇

Nuova cotta libresca:
Strano ma non penso di averne D: Vi dirò invece che non odio più Adam della saga Raven Boys perché nel terzo libro è diventato molto meno seccante e ha avuto uno sviluppo caratteriale pazzesco. Lo so che non è quello che la domanda chiedeva, ma il post è il mio e scrivo quello che voglio u.u

Nuovo personaggio preferito:
In questo caso dirò Simon di Simon vs the homo sapiens agenda di Becky Albertalli non perché sia un eroe o speciale in qualche modo ma perché è stato straordinariamente realistico, complimenti all'autrice! Mi sembrava quasi di conoscerlo nella vita reale e poi mi ha fatto ridere tantissimo.

Libro che ti ha fatto piangere:
Non è difficile farmi piangere in realtà e sono tanti i libri che ci sono riusciti ma citerò Everything, everything di Nicola Yoon che è stato molto malinconico dal primo all'ultimo capitolo. In realtà si capiva già dalla trama che sarebbe finita a lacrime.

Libro che ti ha reso felice:
Ho già risposto indirettamente: Simon vs the Homo Sapiens Agenda di Becky Albertalli è stato molto divertente e scorrevole, mi ha alleggerito le giornate
grazie all'ironia e ai commenti sarcastici dei protagonisti.

Il libro più bello che hai comprato:
Illuminae di Amie Kaufman e Jey Kristoff non ha solo una bella cover ma anche belle pagine *-*
La storia è raccontata tramite file e documenti vari ma ci sono anche pagine con frasi scritte in diverse direzione o in bianco su sfondo nero o in modo da formare delle figure. È bellissimo e non vedo l'ora di leggerlo *-*

Quali libri devi leggere entro la fine dell'anno?
Devo assolutamente cominciare la saga The Infernal Devices di Cassandra Clare e leggere A court of Throne and Roses di Sarah J. Maas. Sono due saghe molto conosciute e apprezzate quindi sono curiosissima di leggerle e sono sicuramente delle priorità per quest'anno!

E per questo tag è tutto! Fatemi sapere se avete letto questi libri o se volete fare il tag anche voi!

Pam :*

martedì 6 giugno 2017

Recensione #52: Orme Fantastiche AA.VV.

Buonasera a tutti!
Finalmente ho un pomeriggio libero *-* Ma ci pensate che fra pochi giorni finirà l'anno scolastico?! Tra tutti gli anni di liceo questo è stato in assoluto il peggiore, sono contentissima che sia finito, speriamo che il prossimo sia migliore, non ho voglia di sprecare un altro anno del mio tempo, uff.
Ma scleri a parte (scusate ma non sopporto i miei professori) oggi sono qui per parlarvi di un'antologia di racconti di autori vari che mi è stata inviata da Catnip Edizioni, sono rimasta piacevolmente colpita da questa lettura e adesso vi spiego perché ;)

Titolo: Orme Fantastiche
Autori: Ania dell'Acqua, Isa Thid, Laura Silvestri, Luca Folino, Margherita Aiassa, Stefano Procopio, Valentina Zunino
Casa Editrice: Catnip Edizioni
Prezzo: 4,59 euro (ebook)
Trama: Sette autori, sette racconti, sette mondi completamente diversi l’uno dall’altro. Sette sfaccettature di fantasy percorrono queste Orme Fantastiche, per chi ama il genere e per chi vuole conoscerlo meglio: dall’epico al dark, dall’urban allo steampunk, e così via, per tutti i gusti.
Link Amazon Link Goodreads
Se mi seguite da un po', ormai saprete che non sono una grande fan del fantasy, soprattutto se stiamo parlando di epic o dark fantasy, non c'è un motivo in particolare, forse semplicemente non ho ancora trovato il giusto libro (se avete consigli, dite pure) quindi non avevo aspettative molto alte e invece questa lettura è stata davvero carina, ecco perché vi dicevo che ne sono rimasta stupita.
Come avrete capito dalla trama si tratta di diverse storie brevi, 7 per la precisione, tutte di un sottogenere diverso del fantasy. Sono racconti autoconclusivi ma spesso sembravano dei prologhi a storie più complesse, questo non è un difetto perché c'è stato un giusto equilibrio tra domande e risposte, tra soddisfazione e curiosità. Il fatto che il finale di ogni storia facesse intravedere qualcos'altro è stato per me uno dei punti di forza del libro perché mi sono divertita molto ad immaginarne delle continuazioni.
Le storie mi sono piaciute tutte, ovviamente qualcuna più di altre, difficile dire quella che ho preferito, forse Lo Straniero di Stefano Procopio è quella che mi è rimasta più impressa: il protagonista decide di accogliere a casa sua uno strano ragazzo sbucato fuori dal nulla e
completamente diverso da tutti gli altri: dopo le iniziali incomprensioni i due cominciano a tollerarsi per poi diventare amici, nonostante tutto ciò che li aspetta. Leggendo questa storia mi sono affezionata ai personaggi e al rapporto che si è instaurato tra loro, il che la dice lunga visto che si tratta di un racconto di un centinaio di pagine.
Non vi parlerò di tutte le storie anche perché, essendo brevi, finirei per farne un riassunto piuttosto che dirne la trama quindi farei spoiler ed è meglio evitare, ve ne nominerò solo alcune, sperando di incuriosirvi.
È vero che queste storie sono molto diverse l'una dall'altra ma hanno tutte in comune l'originalità delle ambientazioni e delle idee di fondo. Il rischio delle storie brevi è quello di non sviluppare bene trame e personaggi invece in questo caso gli autori sono riusciti in pochissime pagine a creare mondi e personaggi già ben definiti. Anima Mundi di Ania dell'Acqua ad esempio, è la storia con il "world building" più particolare secondo me: due popolazioni avversarie nate dall'Anima Mundi, il cuore del mondo che ogni dieci anni viene ospitato da un nuovo prescelto, è un concetto strano e per certi aspetti inquietante ma sarebbe interessante leggere di più al riguardo proprio perché è qualcosa di completamente nuovo per me. È stato un po' "inquietante" anche il racconto conclusivo, Fuoco e Ghiaccio di Luca Folino, in cui ho visto un'atmosfera cupa che è riuscita a coinvolgermi molto grazie a delle tinte un po' più horror.
Si è trattato di un libro molto scorrevole perché un racconto tirava l'altro, all'inizio ci mettevo un pochino a entrare nel vivo di ogni storia perché cominciavano tutte in medias res ma dopo lo stordimento iniziale, cominciavano tutte a rapirmi, dandomi anche dei finali inaspettati come nel caso di Omnia Vincit Amor di Laura Silvestri.
Sicuramente terrò sott'occhio sia la casa editrice che i sette autori di questi racconti, chi lo sa potrebbero scrivere qualche libro interessante!

Dunque per concludere do 4 stelle inaspettate a questa raccolta di racconti che vi consiglio se avete voglia di provare un antologia, soprattutto se siete fan del genere.

Alla prossima gente!
Pam

sabato 3 giugno 2017

Monthly Recap #21: Maggio 2017

Buongiorno gente!
Non sono riuscita a pubblicare questo post il primo del mese perché sto facendo l'alternanza scuola lavoro in aeroporto e gli orari che facciamo sono un po' complicati da gestire :/ Domani cercherò di scrivere qualche post (probabilmente una recensione) per la prossima settimana.
Non so come ma sto riuscendo a leggere molto nonostante lavori anche di sabato e domenica, le magie della Stiefvater! Adesso vi racconto cosa ho letto questo mese:


Letture concluse:


Per prima cosa ho finito Kafka sulla spiaggia di Murakami, è stato un libro strano e particolare, però sono sicura che mi sia piaciuto, è stato piacevole leggerlo e mi ha stupita perché inizialmente mi aspettavo un libro totalmente diverso, sicuramente leggerò qualcos'altro di quest'autore per schiarirmi un po' le idee sul suo modo di scrivere.
Poi ho letto Simon vs the Homo Sapiens agenda di Becky Albertalli, è stata un contemporary molto dolce e scorrevole, mi sono divertita tantissimo a leggerlo!Inoltre il protagonista era incredibilmente realistico e adorabile.
Dopo ho letto L'arte di essere fragili di Alessandro D'avenia e questa è stata una lettura totalmente diversa dalle altre due, è uno scambio di lettere fra l'autore e Leopardi, infatti adesso non vedo l'ora di studiare questo poeta a scuola, le poesie citate nel libro mi hanno colpita molto, e dire che è uno dei poeti più "snobbati" dai miei coetanei, buh. Questo è un libro che mi ha fatto riflettere molto e che sicuramente sfoglierò spesso in futuro.
Ho continuando poi leggendo Orme fantastiche, una raccolta di racconti fantasy che mi è stata inviata da Catnip Edizioni, devo dire che non mi sarei mai aspettata di godermi così tanto questo libro visto che il fantasy non è esattamente il mio genere preferito. Alcune storie mi sono piaciute più di altre ma nel complesso erano tutte molto carine e spesso mi sembrava potessero essere dei prequel a dei romanzi. Ve ne parlerò in una recensione!
Infine, ho riletto Raven Boys di Maggie Stiefvater perché ho intenzione di continuare la saga ma avendo letto il primo libro già un paio di anni fa mi è sembrato il caso di rileggerlo. Mi è piaciuto tanto quanto la prima volta: è una storia originale e con personaggi molto ben caratterizzati che hanno uno sviluppo personale fantastico! Adesso che l'ho riletto conoscendo già i vari colpi di scena, mi sono resa conto ancora di più di come l'autrice abbia sparso qua e là indizi e vari tasselli di un puzzle che non vedo l'ora di completare.

Obiettivi challenge raggiunti:

Una raccolta di storie brevi --> Orme Fantastiche
Un libro che eri titubante a leggere --> Kafka sulla spiaggia di Murakami
Una rilettura --> Raven Boys di Maggie Stiefvater


TBR Giugno:


Ho ordinato un po' di libri che dovrebbero arrivarmi la prossima settimana quindi ho solo l'imbarazzo della scelta *-* Prima di tutto finirò Blue Lily, Lily Blue di Maggie Stiefvater che ho appena cominciato dopo aver dato una rilettura veloce anche al secondo libro della saga. Questo terzo libro è già cominciato in quarta! Poi vorrei leggere Le due città di Dickens perché quest'anno non ho ancora letto nemmeno un classico. E infine, sperando che le consegne siano puntuali, leggerò Everything, everything di Nicola Yoon, di questo libro parlano tutti bene ma io non so bene cosa aspettarmi, non so se sarà una lettura leggera o se mi farà disperare, vedremo.
Sarà il primo mese senza scuola quindi fooorse leggerò anche qualcos'altro ma meglio non prevedere troppo al momento 😉

Per il momento è tutto!
Ci leggiamo in giro gente :*

giovedì 18 maggio 2017

Book Tag #12: The beauty and the beast

Ciao a tutti gente!
Qualche giorno fa ho trovato nel blog Raggy words questo carinissimo tag perciò ho deciso di rispondere anche io! La mia amica, fan sfegatata della Disney, mi ha trascinata a vedere la prima proiezione del film che hanno fatto nella mia città. Devo ringraziarla però, perché nonostante non abbia tutto il suo entusiasmo il film mi è piaciuto molto e ha superato le mie aspettative! Sarà che Emma Watson è un'attrice fantastica in tutto e per tutto, non so... But let's get started!


1.Belle: Un personaggio femminile che non puoi fare a meno di amare! 

Beh, praticamente la locandina qui accanto mi ha suggerito la risposta: Hermione! Una bookworm, una ragazza sempre pronta a formulare nuove soluzioni, una buona amica e... devo davvero andare avanti? Non potevo non amarla.

2. Un personaggio che impara dai suoi errori e ritorna buono.

Per questa domanda mi viene in mente Warner della serie Shatter me che inizialmente sembra l'antagonista ma che in realtà ha una caratterizzazione interiore che va ben oltre certe etichette. Non è proprio una risposta alla Sebastian del mondo Shadowhunters, non sono sicura che abbia imparato dai suoi errori e sia tornato buono ma, pur avendolo odiato, posso dire che non è il solito cattivo di turno.
domanda ma è il primo che mi è venuto in mente. Poi pensando a cattivi affascinanti ci sarebbe anche

3. Lumière: un libro che ti ha illuminato la vita e la via.

Il rumore dei tuoi passi di Valentina D'Urbano è uno dei libri che più mi hanno fatto riflettere sull'importanza della vita, dell'ambiente in cui cresciamo e dei legami che si possono creare fra persone. Però intendendo la domanda
in un altro senso posso dire che i libri delle Tea Sisters sono quelli che mi hanno "illuminato la via" nel senso che sono i libri che da bambina mi hanno fatto scoprire il mondo di carta e inchiostro in cui spesso mi trasferisco.

4. La rosa: Un personaggio dalla bellezza fragile.

Ho subito pensato ad Eleanor di Eleanor&Park, non riesco a spiegarlo senza
raccontarvi la trama o farvi spoiler ma se dovessi usare un aggettivo per descrivere questo personaggio sceglierei proprio
"fragile".
5. Tockins: un libro che parla di viaggi nel tempo.

L'unico libro (anzi serie) che ho letto riguardante l'argomento è Red di Kerstin Gier, è una saga davvero divertente e anche se l'ho letta molto tempo fa, per qualche motivo mi è rimasta impressa. Comunque questo tema dei viaggi nel tempo mi incuriosisce molto, dovrei provare a leggere anche qualcos'altro al riguardo.

6. Mrs. Brick: La figura materna della tua storia preferita.

Qui la mia risposta è sicuramente banale ma non posso non citare Molly Weasley, la mamma di casa Wasley! È affettuosa, forte, coraggiosa e
apprensiva fino all'iperprotettività. Sicuramente è la figura materna libresca alla quale sono più affezionata!

7. Chicco: Il protagonista bambino che ti ricorda ogni volta quanto sia importante sognare.

Ho già citato la serie, lo so, ma James di Shatter me secondo me calza alla perfezione. Sempre
pronto a sognare e fare l'eroe. Orgoglioso del suo fratellone e con la sua innocenza mi ha conquistata e fatto ridere un sacco.

8. Spolverina: Un personaggio pieno di passione.

Non so perché ma mi è venuta in mente Cassie di Cancella il giorno che mi hai incontrato, non è fra i personaggi che più ho amato, a volte mi innervosiva, ma di sicuro è un personaggio passionale, per
esempio ha fatto di tutto pur di avverare il suo sogno di frequentare una scuola di teatro.

9. Maurice: un personaggio geniale che ti ispira senso di intelligenza e creatività.

Noah di I'll give you the sun mi ha ispirata moltissima creatività, per lo più perché passava sempre il tempo a dipingere nella sua testa le persone e le situazioni circostanti e mi ha fatto venire voglia di prendere pennelli e tempera e iniziare un quadro (nel mio caso uno schizzo di colore su un foglio A4 da stampante ma a chi importa?)

10. Gaston: Parola d'ordine? Superficialità! Un libro che ancora non hai letto, ma che giudichi bellissimo dalla copertina!

Suvvia, sarà successo anche a voi di voler leggere un libro solo per la cover, no? Anche l'occhio vuole la sua parte e poi il libro in questione potrebbe anche rivelarsi ben scritto. Ho scelto di rispondere con Magonia di Maria Headley, guardate questa cover: non è stupenda? E la trama promette bene!

E queste erano le mie risposte! Quali sono le vostre? Siete tutti taggati, fatemi sapere nei commenti cosa rispondereste voi *-*

Ora scappo, 
al prossimo post!

domenica 14 maggio 2017

Weekly Recap #53

Buona domenica readers!
Come state? È un bel po' che non vado in giro per la blogosfera perciò immagino di essermi persa un sacco di cose, dopo vado a fare un salto in qualche blog ma in caso non esitate a segnalarmi iniziative o blogtour vari!
Ma adesso bando alle ciance, cominciamo!

Ultima lettura conclusa:

Questa settimana ho letto Simon vs the homo sapiens agenda di Becky Albertalli, ormai pubblicato
anche in Italia con il titolo "Non so chi sei, ma io sono qui" ed è stato un libro adorabile! Non solo dolce (e mai stucchevole) ma anche divertente, se cercate un libro del genere ve lo consiglio assolutamente! Ve lo recensirò presto, promesso.

Lettura in corso:

Adesso sono a metà di L'arte di essere fragili di Alessandro D'avenia, questo libro mi è stato regalato ma a dire il vero lo avevo già adocchiato tra gli scaffali (mai preso per il prezzo: 19 euro per 200 pagine??). Il concetto mi
sembra molto interessante, l'autore parte da Leopardi, sempre etichettato come pessimista depresso, per parlare di giovani e di vita. Sono curiosa di vedere dove vuole andare a parare ma per ora mi sta già dando molti spunti di riflessione!

Prossima Lettura:

Sicuramente leggerò Orme Fantastiche, una raccolta di racconti fantasy che mi è stata gentilmente inviata da Catnip Edizioni, l'ho scelta perché non sono una grande fan del fantasy e visto che i racconti hanno ognuno una diversa sfumatura di questo genere ho pensato che sarebbe stato bello uscire per un po' dalla mia comfort-zone, vedremo!

E per questa settimana è tutto! Mi sento molto carica perciò vi riscriverò presto ;)
Intanto voi parlatemi delle vostre letture!